Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates

Massetti Alleggeriti

I massetti alleggeriti sono dei sottofondi di riempimento e possono essere di vari tipi. I più economici e usuali sono i massetti in cls cellulare che si ottiene con cemento, acqua e additivo. 

Un altro tipo di massetto alleggerito è quello con polistirolo o argilla espansa.

Il cemento cellulare viene utilizzato soprattutto come sottofondo isolante e massetto leggero posto come rasatura a livello di tubi e come supporto al massetto autolivellante, di cui riduce lo spessore e il peso. Inoltre il cemento cellulare migliora nettamente lo smorzamento acustico al calpestio, dovuto alla sua struttura discontinua e debole meccanicamente. In nessun caso non si possono incollare le mattonelle direttamente sul massetto cellulare in quanto è solamente un riempimento; verrà comunque posato sopra un strato di finitura.

Utilizziamo perle di polistirene da 2 a 4mm, impastate con acqua, cemento e additivo in percentuale variabile in relazione alle esigenze specifiche e pompate direttamente in cantiere grazie ad attrezzature proprie. Questo particolare aggregato di polistirolo consente di aumentare la struttura del prodotto finale in modo da raggiungere una migliore assorbenza fonica mantenendo comunque un’ottima solidità e resistenza del materiale.Il cemento cellulare leggero ottenuto dalla mescolazione di boiacche di cemento, con una schiuma bianca preformata con apposito macchinario. Cambiando il rapporto schiuma-cemento, è possibile ottenere densità da 300 a 600 kg./mc., si possono pertanto confezionare calcestruzzi leggeri con elevate caratteristiche di isolamento termoacustico, buona resistenza meccanica, resistenti al fuoco e al gelo. Il cemento cellulare viene usato come massetto leggero per la realizzazione di sottofondi isolanti di capannoni industriali, sottofondi di pavimenti, riempiture leggere in genere. La formazione di massetto isolante termoacustico con cemento cellulare leggero di idoneo spessore e densità, per ottenere il giusto coefficiente di trasmissione termica (K) ed una adeguata resistenza alla compressione, comprensivo di materiali e manodopera per dare il lavoro finito a perfetta regola d'arte.